La Lavorazione artigianale


Il processo produttivo della mozzarella è all'insegna del mantenimento della freschezza e del rispetto delle tradizioni. Il latte viene scaldato ad una temperatura di 37° C, vengono aggiunti i fermenti lattici vivi caglio o vitello e coagulato. Dopo un'ora la cagliata viene rotta e fatta maturare sotto siero per circa 5 ore. Quando questa è matura viene tagliata a strisce, filata in acqua bollente e "mozzata". A quel punto le mozzarelle, che possono essere di varia forma e pezzatura (ciliege, bocconcini, trecce ecc.. che variano da 20gr. fino a 1Kg.), vengono messe in salamoia per la salatura.